[ Condizioni ] [ 1 ]

6.0 - ELEMENTI SIGNIFICATIVI

   L'impiego di un Codice a Barre deve soddisfare alcune esigenze dettate dal tipo di applicazione, abbiamo pertanto individuato alcuni elementi in base ai quali si può individuare il codice più idoneo alla propria esigenza.

6.1 - SCELTA DEL TIPO DI CODICE

    Quando e` possibile, e` preferibile utilizzare codici semplici e corti. Inoltre nella scelta occorre considerare:

    • chiarezza dei caratteri di Start/Stop;
    • possibilita` di lettura bidirezionale;
    • possibilita` di lettura anche con notevoli variazioni della velocita` di scansione;

6.2 - SUPPORTO SU CUI VIENE APPLICATO IL CODICE

    Le caratteristiche ottiche e meccaniche del supporto fisico del codice hanno un peso rilevante, sia per quanto riguarda la metodologia di stampa, sia per quanto riguarda il lettore ottico da impegare. Una simbologia, qualsiasi essa sia, trova la sua realizzazione mediante la stampa, effettuata su un elemento che in tutta generalita' viene definito supporto.
    Il supporto piu' usato e' senza dubbio la carta in varie versioni ( etichetta autoadesiva, cartoncino, foglio, ecc.. ) mentre per applicazioni speciali sono disponibili molti altri supporti ( vetro, stoffa, alluminio, ecc.. ).

6.3 - STAMPA DELL'ETICHETTA

    Densita` di stampa:

    • Altissima densita` : ampiezza del modulo < 0.19 mm
    • Alta densita' : ampiezza del modulo compresa tra 0.19 e 0.24 mm
    • Media densita' : ampiezza del modulo compresa tra 0.25 e 0.34 mm
    • Bassa densita' : ampiezza del modulo > di 0.35

6.4 - MANIPOLAZIONE DELL'ETICHETTA

    Influssi esterni che l'etichetta puo` subire fino al momento della lettura.

6.5 - LETTURA DEL SIMBOLO

    Dipende dal tipo di lettore impiegato.
    Nella catena di trasmissione dell'informazione tramite Codice a Barre la fase di lettura e' estremamente importante, cominciando dalla scelta del dispositivo piu' opportuno per l'applicazione e per le caratteristiche del simbolo. I vari dispositivi sul mercato si possono raggruppare in tre famiglie :


    In tutta generalita' compito del lettore e' tradurre l'immagine ottica del simbolo in un equivalente segnale elettrico. Per raggiungere lo scopo ogni lettore deve prevedere una sorgente luminosa ( Laser o LED ), un dispositivo elettro-ottico di conversione ( fotodiodo ) e un sistema di focalizzazione atto a delimitare la superficie da ispezionare ad un valore inferiore alla minima dimensione da discriminare ( modulo ).